Regolamento 2018

REGOLAMENTO 2018

1. DENOMINAZIONE GARA: Memorial Alessandro Magrini, trofeo di surf casting.

2. COMITATO ORGANIZZATORE: HippocampusClub; sito web: www.hippocampusclub.it; e-mail: info@hippocampusclub.it; cellulare Claudio 335 81 60 955; cellulare Michael 339 68 03 089; cellulare Roberto 338 77 32 500.

3. Direttore di Gara: Claudio MURTAS; Segretario di Gara: Walter SPIGA; Giudice di Gara: n.d.

4. IMPORTO del contributo di iscrizione: 70,00 euro più opzionali 30,00 euro per chi volesse partecipare al pranzo post premiazione. Le iscrizioni dovranno pervenire via email all’indirizzo info@hippocampusclub.it entro il 01 GIUGNO 2017.

5. NUMERO massimo di Atleti ammessi alla gara: 150 partecipanti.

6. LUOGO, il giorno e l’ora in cui avranno luogo le operazioni preliminari: i concorrenti debbono trovarsi a disposizione del Direttore di Gara alle ore 12,00 del 01 giugno 2017 presso il villaggio Plage Noire Resort a Marina di Sorso per le operazioni di sorteggio.

7. ORARI: le manche, salvo piccole modifiche in base ad esigenze organizzative cominceranno intorno alle 19:00 e finiranno dopo cinque ore.

8. CAMPI GARA, e di riserva: Platamona e Marina di Sorso.

9. POSTO DI GARA: la misura minima tra due postazioni sarà di almeno 20 metri. Il concorrente dovrà posizionarsi tra i due picchetti: tra quello recante il proprio numero assegnato e quello successivo.

10. ATTREZZATURA: si potranno utilizzare due canne con un massimo di tre ami per canna. E’ consentita la riserva di canne non armate, e riserva di calamenti innescata. Essendo un trofeo internazionale, è consentito il lancio pendolare. E’ buona norma avvicinarsi in prossimità del bagnasciuga per effettuare il lancio, così da aumentare ulteriormente i margini di sicurezza.

11. ESCHE E PASTURA: Sono consentite tutte le esche naturali ad ECCEZIONE DEI BIGATTINI. Non è consentita alcuna forma di pasturazione.

12. CONDOTTA DI GARA: Prima dell’inizio della competizione l’Atleta, all’interno della propria postazione, può effettuare le prove di lancio munito solo di piombo zavorra, verificare la tenuta del piombo e sondare la consistenza e profondità del fondo. Durante l’azione di pesca non deve essere invaso lo spazio assegnato ai posti contigui, anche se casualmente liberi, né spazi neutri. Le canne devono essere posizionate a non meno di 5 metri dai rispettivi picchetti. In caso di variazione della marea è consentito uno spostamento parallelo dei posti di gara in relazione al bagnasciuga. E’ vietato esercitare l’azione di lancio, pesca e recupero sistematicamente con i piedi in acqua. È consentita la riserva di calamenti innescati. È consentito usare qualunque materiale non trattato, anche fluorescente o fosforescente, purché lo stesso sia inserito sul bracciolo e non sull’amo (N.B. il materiale inserito sul bracciolo può anche “toccare” l’amo purché non sia inserito sullo stesso). Il piombo deve essere di almeno 50 grammi. Il peso del piombo dovrà essere adeguato, nei limiti possibili, alle condizioni meteo-marine al fine di evitare l’invasione della postazione laterale. Non è consentito l’uso di bombarde o simili. L’uso del piombo “temolino” è vietato. È consentito l’uso del raffio per il recupero delle prede allamate, anche a piede bagnato. Nel caso di necessità, per l’uso del raffio può essere richiesta la collaborazione del solo Ufficiale di Settore. L’uso del raffio è consentito in forma strettamente personale esclusivamente per il recupero delle prede allamate e non potrà essere dato né ricevuto in prestito. È consentito usare una sorgente luminosa il cui fascio non può essere indirizzato sui concorrenti vicini o in direzione del mare. Coloro che, per motivi diversi, si trovassero in difficoltà, lampeggeranno ripetutamente verso l’Ufficiale di Settore, il quale tempestivamente dovrà accorrere in soccorso. Non è consentito posizionare sistemi luminosi come Star Light, sistemi stroboscopici od altro sui braccioli che scorrono sul trave o sul trave stesso. Non è consentito posizionare alcun tipo di galleggiante sui braccioli che scorrono sul trave o sul trave stesso. E’ invece consentito posizionare galleggianti sui braccioli purché gli stessi siano bloccati tra due nodi o perline o simili, distanti tra loro pochi mm. Tali galleggianti non possono comunque essere di dimensioni tali da annullare il peso e la funzione del piombo. Gli Atleti potranno accedere alla loro postazione un’ora prima dell’inizio gara. A fine gara ogni Atleta resta fermo al proprio posto in attesa dell’arrivo dell’Ispettore incaricato del controllo e ritiro del pescato; a convalida del numero delle prede catturate firma l’apposito cartellino. E’ fatto obbligo di consegnare il sacchetto anche se vuoto o, in caso di abbandono, prima del termine della gara. L’uso del cavetto d’acciaio è vietato.

13. PREMIAZIONE: il montepremi sarà pubblicato sul sito ufficiale www.hippocampusclub.it. La premiazione avverrà domenica 03 giugno 2018 alle ore 11:00.

14. RIMANDO: per quanto non contemplato fa fede la Circolare Normativa vigente.

15. RESPONSABILITA’: gli Atleti hanno l’obbligo di adottare tutti quegli accorgimenti atti ad evitare danni alle persone e alle cose. L’Autorità Marittima, la FIPSAS, il Delegato Provinciale interessato, la Società Organizzatrice, gli Ufficiali di Gara e gli Ispettori, sono esonerati da ogni responsabilità per danni o incidenti di qualsiasi genere che, per effetto della gara, possano derivare alle persone o alle cose attinenti alla gara o a terzi.

16. NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO: Tutti gli Atleti sono tenuti al rispetto della presente Circolare Normativa e di tutte le norme federali vigenti. In particolare sono tenuti ad osservare le seguenti disposizioni: insieme agli accompagnatori ed ai rappresentanti di Società, devono tenere un contegno corretto nei confronti degli Ufficiali di Gara, di tutti gli incaricati dall’Organizzazione e di tutti gli altri Atleti; devono sottoporsi, se richiesto, ad un controllo prima dell’inizio della gara ed a eventuali successivi accertamenti da parte degli Ufficiali di gara; non possono abbandonare sul posto di gara o gettare in acqua rifiuti di qualsiasi genere e natura, durante e/o al termine della manifestazione; devono mantenere, durante lo svolgimento della competizione, un comportamento tale da non ostacolare l’azione di pesca di altri Atleti; devono esercitare la propria azione di pesca esclusivamente nel posto loro assegnato o alle distanze indicate per le singole discipline svolte da natanti o imbarcazioni; devono attenersi alla osservanza delle disposizioni impartite dagli Ufficiali di gara; dopo il segnale d’inizio gara e fino al termine della stessa e la consegna del sacchetto del pescato, non possono ricevere né prestare aiuto né avvicinarsi ad altri Atleti od estranei, né da questi farsi avvicinare; non possono detenere pesci che non abbiano raggiunto la prescritta misura minima, salvo autorizzazione ministeriale. Senza di questa, qualsiasi preda sotto misura dovrà essere immediatamente rimessa in acqua con la massima cautela. Gli organizzatori, forniranno idonei contenitori per la raccolta finale di tutti i rifiuti che dovranno essere successivamente trasportati al più vicino posto di raccolta di Nettezza Urbana. E’ fatto obbligo di rispettare e tutelare la natura, nonché di denunciare eventuali comportamenti scorretti da parte degli Atleti o di altre persone aventi attinenza con qualsiasi manifestazione. La mancata osservazione di quanto sopra comporterà provvedimenti disciplinari.

17. PREDE VALIDE: saranno considerate valide tutte le prede superiori, al momento della cattura, alla misura minima di legge. La tabella delle misure minime sarà distribuita a tutti i concorrenti prima dell’inizio della competizione. Sarà attribuito un punto per ogni grammo, ed un bonus di 50 punti per ogni preda catturata. Alla razza per la quale è obbligatorio il rilascio si attribuiscono 100 punti a pezzo di qualsiasi peso.

18. CLASSIFICHE: la classifica individuale sarà redatta mediante la somma delle penalità accumulate nelle due manche. A parità di penalità valgono i migliori piazzamenti di manche, in caso di parità il maggior numero di prede, ed in caso di ulteriore parità in base al maggior peso. La classifica per società sarà composta sommando le penalità totali dei migliori due atleti della società stessa. A parità di penalità prevale il peso totale. Previste anche le classifiche stranieri, classifica femminile, e premiazioni speciali tra cui la preda più pesante.